Retail Video Content Analysis

Uno strumento chiave per la crescita del business nel mercato GDO


video content analysis for retail

Sono molti anni ormai che il mondo del retail si affida alla tecnologia video per aumentare la sicurezza dei loro punti vendita.
Recentemente, con l'avvento delle telecamere digitali e l’esplosione del fenomeno big data, ci si è resi conto che la stessa tecnologia video può essere efficacemente impiegata dai responsabili del negozio per aiutarli, tramite l'analisi del comportamento della clientela, a migliorare sia le proprie performance (ovvero fatturato e numerosità acquirenti) che l’esperienza complessiva dei consumatori, in conformità alla nuova normativa sulla privacy, il GDPR.

Come?


I rivenditori hanno bisogno di un posizionamento di prodotto efficace, ma come possono sapere quale tipo di posizionamento porta ad un maggior numero di acquisti rispetto al numero di volte che è stato osservato ?
La video analysis risponde pienamente a questa esigenza.

Facciamo l’esempio di monitorare il comportamento dei consumatori in merito al posizionamento di un’offerta speciale.
Si possono ottenere informazioni in grado di rispondere alle domande: i consumatori hanno guardato un oggetto e trascorso un tempo significativo ? Quanti hanno scelto il prodotto ? Quanti hanno acquistato più prodotti?
La video analysis può inoltre identificare le informazioni demografiche dei clienti come età, sesso, ecc.
E’ possibile integrare questa soluzione con i dati delle applicazioni già adottate dai rivenditori, così da poter analizzare i comportamenti in modo ancora più dettagliato.

La tecnologia video può aiutare ad offrire un'esperienza di qualità ai clienti durante la loro visita in negozio.
La raccolta e l'analisi dei dati video consentono di identificare le ore di punta, i modelli di traffico e la disponibilità dei prodotti nelle zone ad alta occupazione. Queste analisi possono inoltre aiutare i rivenditori a ridurre i tempi di attesa per il cliente, sia che si trovino in una determinata posizione, nel parcheggio o nei banchi cassa.
In questo modo si possono attuare azioni per migliorare l’esperienza del cliente, come per esempio definire delle playlist musicali personalizzate in base al sesso e all’età dei clienti in quel momento presenti nel punto vendita, oppure grazie all’invio di un avviso quando un cliente trascorre più di un tempo definito in un determinato luogo, un responsabile del negozio potrebbe inviare un assistente alla vendita per aiutare il cliente nei suoi dubbi/problemi.

L'analisi video può fornire informazioni su quante persone entrano o escono dal negozio e quante persone sono presenti in un preciso momento.
Questo permette di mappare i percorsi dei clienti in tutto il negozio e consente di aiutare i rivenditori nel posizionamento dei prodotti.
Grazie alla video analysis si possono ottenere informazioni sulle zone più frequentate: ad esempio, i rivenditori potrebbero utilizzare questi dati per il posizionamento di cartelloni pubblicitari. Inoltre i dati di conteggio possono essere collegati ai dati del POS del punto vendita, così da monitorare la conversione transazionale rispetto alle persone che entrano nel negozio. Così facendo i rivenditori possono misurare l'efficacia della pubblicità in relazione alle transazioni in corso nel negozio.
Il sistema è in grado poi di fornire informazioni e avvisi per adeguare la presenza del personale interno in base alla lunghezza e al tipo di coda alle casse.

La video analysis aiuta anche a identificare le prestazioni complessive del negozio grazie alla tecnica Heat Mapping, ovvero una rappresentazione grafica delle zone del punto vendita in rapporto al tempo trascorso dai clienti in un determinato punto.
Queste Heatmap forniscono informazioni che i rivenditori possono utilizzare per costruire e migliorare la distribuzione strategica dei prodotti nel negozio. Inoltre, con Heatmap, i dati possono essere incrociati per misurare l'efficacia di una campagna in atto.
Le Heatmap possono essere utilizzate anche per la pianificazione dei turni del personale interno: identificando il periodo di tempo con meno clienti, si possono pianificare attività come quelle di pulizia o di manutenzione, oppure individuare le aree dove è richiesto più personale di sicurezza e/o di supporto.

Per informazioni compila comodamente il form qui sotto, oppure scrivi a marketing@ingage.it


Invio...